Repubblica Ceca: 2015 boom di società costituite.

Il numero delle aziende ha registrato nel 2015 un netto aumento. Lo indicano i dati dell’agenzia Bisnode.

corone mazzette malloppoSecondo Bisnode sono state fondate nel 2015 circa 27mila aziende nuove. In concreto, nel corso dello scorso anno sono nate più di 26 mila società a responsabilità limitata e circa novecento società per azioni. La maggior parte delle aziende è sorta a Praga e nel centro della Boemia. Nella capitale sono nate più di 11 mila srl e 559 SpA, mentre nella regione circostante sono state fondate 1700 società a responsabilità limitata e 26 S.p.A.

A fine 2015 erano attive in Repubblica Ceca quasi 431 mila società, +4,77% rispetto al 2014, quando fu superata per la prima volta la soglia di 400 mila società attive nel Paese. In concreto erano attive circa 405 mila società a responsabilità limitata e 25,6 mila società per azioni. Il tasso di crescita segna un leggero rallentamento con incrementi assoluti in linea con gli anni precedenti.

Fonte camic.cz

Expo 2015: la Repubblica Ceca apre le danze.

cz tifosaLa Repubblica Ceca è il primo Paese ad aver completato i lavori del proprio padiglione a Expo Milano 2015. La struttura, la prima ad essere terminata dentro e fuori, è stata presentata oggi a istituzioni e stampa, alla presenza del ministro degli Affari Esteri ceco, Lubomir Zaoralek.
“Expo – ha detto – è un grande successo non solo per noi ma per tutta l’Europa, che inizia a vedere numeri positivi per l’uscita dalla crisi. Sarà un’occasione per approfondire i rapporti culturali e commerciali con l’Italia, e in particolare con la Lombardia, che rappresenta un terzo del nostro business con l’Italia”. La Repubblica Ceca ha stimato che circa il 10% dei 20 milioni di visitatori attesi per Expo visiteranno il padiglione. Il suo cuore pulsante è il suo spazio antistante, dove è stata realizzata una piscina per ospitare gli eventi. Il progetto, studiato come “omaggio alla architettura funzionalista”, è stato realizzato con materiali ecosostenibili.
Per realizzarlo ci sono voluti tre mesi. La Repubblica Ceca partecipa a Expo con il tema ‘ Laboratorio di vita’, con un investimento complessivo di 8 milioni di euro, di cui circa 4 milioni pubblici e il resto da privati e sponsor. Leit motive del progetto è l’acqua. Ogni piano del padiglione racconta le scoperte scientifiche della Repubblica Ceca, impegnata in particolare sullo studio del dna dei cereali.

Fonte  Ansa Europe

Cechia: agricoltura a gonfie vele.

Nel 2014 l’agricoltura ceca ha realizzato un utile netto record. Lo segnalano i dati sul settore diffusi dall’Ufficio di Statistica Ceco. Nel corso dello scorso anno, la produzione agricola è aumentata di circa il 6% a 136,6 miliardi di corone ceche. Quasi 80 miliardi di corone sono riconducibili ad attività del settore agricolo, mentre il resto va ascritto al settore dell’allevamento. Giunge al livello più alto dal 1998 l’utile del settore, cresciuto quasi di due quinti a 22,9 miliardi di corone. Per l’agricoltura rimangono tuttavia di fondamentale importanza le dotazioni nazionali e comunitarie. Nel corso del 2014 sono state concesse delle sovvenzioni per quasi 33 miliardi di corone, il 12% in più rispetto al 2013. “Senza le sovvenzioni, l’agricoltura sarebbe in perdita oppure gli alimenti dovrebbero essere più cari”, ha sottolineato l’Unione dell’Agricoltura della Repubblica Ceca.

Fonte camic.cz

Anche la Cechia ha il suo sbocco al mare: Amburgo.

Sembra strano, eppure una parte del porto di Amburgo, il più grande d’Europa, non appartiene interamente alla Germania. 3 ettari del porto appartengono infatti alla Repubblica Ceca, una nazione che non ha alcuno sbocco sul mare, ma che al mare può arrivare tramite l’Elba, fiume che sfocia appunto nel mare del nord e nel cui estuario è stato costruito il porto di Amburgo. I 3 ettari di cui sopra sono stati donati alla Repubblica Ceca, (allora Cecoslovacchia), dopo la prima guerra mondiale e da allora la situazione non è cambiata. Cambia invece nel corso degli anni l’interesse del governo ceco, che proprio in questi giorni ha deciso di avviare una massiccia serie di ristrutturazioni dopo avere lasciato l’area nel più totale abbandono per più di 20 anni. I lavori dovrebbero costare circa 3 milioni di euro, il primo dei quali sarà speso già quest’anno.

Leggi QUI l’articolo originale.

Cechia: nuova legge di supporto agli investimenti.

La Camera dei Deputati ceca ha approvato, nella seduta di mercoledì 11 febbraio, la nuova Legge sugli incentivi agli investimenti. Il testo passa al Senato e dovrebbe entrare in vigore in maggio. La nuova Legge prevede la creazione di zone economiche speciali nelle zone con più alto tasso di disoccupazione. Nelle Zone economiche speciali, che saranno individuate e approvate dal governo, sarà possibile ottenere un contributo fino a 300 mila corone per la creazione di un posto nuovo di lavoro e le imprese situate nelle zone saranno esonerate per la durata di cinque anni dalla tassa fondiaria e sugli immobili. La nuova Legge allarga anche il numero delle regioni, dove sarà possibile ottenere un contributo diretto di 200 mila corone per un posto di lavoro nuovo creato. Vengono ammorbiditi anche i requisiti per gli incentivi ai centri dei servizi strategici, dove il requisito dei nuovi posti di lavoro creati passa da 100 a 70, e ai centri tecnologici, dove il requisito occupazionale passa da 40 a 20 posti di lavoro creati. Sarà più facile l’accesso agli incentivi anche per i call centers con più di cinquecento dipendenti.  La nuova legge passa ora al Senato e poi dovrà essere firmata dal Presidente della Repubblica, che fra le altre cose è un fervido sostenitore degli incentivi. Secondo i piani del Ministero dell’Industria e del Commercio la Legge dovrebbe entrare in vigore in maggio.

Fonte camic.cz

Pagina 1 di 812345...Ultima »

Pin It on Pinterest

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close