La riscossione delle imposte è uno degli esercizi più complicati e per questo il sistema del prelievo alla fonte è quello più indolore. Nel campo dei redditi finanziari, l’attribuzione progressiva di tutti gli obblighi all’intermediario attraverso il quale il reddito è percepito, indubbiamente semplifica, sia pure secondo quel principio di conservazione, (“nulla si distrugge, tutto si trasforma”), che applicato al fisco vuole che una complicazione non si elimini mai: semplicemente la si sposta da un soggetto a un altro. Gli intermediari finanziari sono attrezzati, ma è necessaria una manutenzione continua delle regole.

Una nuova infrastruttura chiamata T2S, (TARGET2-Securities), nata su impulso della Banca Centrale Europea – per esempio – mira a creare un mercato integrato dei capitali, offrendo servizi di regolamento titoli senza fisco italianovincoli di nazionalità; il che in sostanza vuole dire che le banche dei paesi interessati, (per ora Germania, Italia, Francia e Spagna), potranno centralizzare il sistema di custodia dei titoli attenuando il legame tra banca depositaria e paese del soggetto che emette titoli.

Il punto è che oggi il sostituto d’imposta è di regola un soggetto italiano che: “interviene nella riscossione”, oppure “è incaricato del pagamento dei proventi”, ovvero ai titoli in “custodia e amministrazione”. Per evitare oneri dichiarati dei clienti, perciò, occorrerebbe consentire all’intermediario estero di delegare gli obblighi fiscali a un intermediario finanziario italiano.

Prendiamo un altro caso: i dividendi esteri. La banca italiana deve applicare la ritenuta quando “interviene nella riscossione”. Secondo alcuni “l’intervento” presuppone il deposito delle azioni presso la stessa banca che accredita i dividendi. Secondo altri basta un semplice bonifico proveniente dall’estero con la causale “dividendi” per giustificare la ritenuta. La conseguenza? Se la banca non effettua il prelievo è il cliente che deve inserire l’importo in dichiarazione.

Valentino Amendola

Pin It on Pinterest

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close