Nel panorama dei prelievi sulle rendite finanziarie i dividendi hanno sempre avuto un trattamento speciale, non necessariamente di favore. Ecco qualche rapida considerazione che riguarda solo le partecipazioni, cosiddette “non qualificate”. Il punto principale da tenere presente è che i dividendi sono il frutto di un’attività di impresa, già tassata come reddito della società che li distribuisce e quindi, per esempio, l’esenzione al 95% prevista a favore delle società che li ricevono, è solo un modo per ridurre la doppia imposizione, non una particolare agevolazione. Per alcune società, (quelle che applicano i principi contabili internazionali), peraltro, la tassazione è piena se le azioni sono in bilancio per essere negoziate, il cosiddetto “portafoglio di trading”.

L’intenzione di evitare la doppia imposizione, è invece remota se consideriamo i dividendi esteri ricevuti dalle persone fisiche. In questo caso, oltre alla tassazione della società e oltre al prelievo italiano – una ritenuta definitiva del 26% – spesso viene applicato un prelievo anche all’estero e a certe condizioni può essere almeno in parte recuperato. In linea di principio il sistema tende comunque a evitare una tassazione sui dividendi che si aggiunga a quella subita dalla società.

È il caso dei dividendi ricevuti nell’esercizio dell’impresa individuale o dalle associazioni professionali o dalle società di persone commerciali. In questo caso si riduce la base imponibile, (adesso i dividendi sono imponibili per una quota pari a 58,14%), in modo che, tenendo conto del prelievo subito dalla società, la tassazione complessiva non possa superare l’aliquota marginale dell’Irpef, 43%. Un significativo incremento ha interessato di recente gli enti non commerciali, per i quali prima del 2014 la quota imponibile era solo il 5% mentre adesso la tassazione, come per le persone fisiche, si applica su tutto il dividendo percepito.

Valentino Amendola

Pin It on Pinterest

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close